giovedì 7 luglio 2016

DYI con Sven: Il tavolo bobina

Cari amici, come promesso oggi io e Sven vi daremo qualche consiglio su come trasformare molto semplicemente una bobina in legno in un tavolino su ruote.
La bobina è un oggetto che appartiene al mondo industriale che ancora oggi viene utilizzata per arrotolare cavi e funi; non se ne trovano molte in giro usate, anche perché vengono riutilizzate di continuo finché non si rompono, quindi possederne una o acquistarla a buon prezzo è un affare per gli amanti del genere.
In una delle sue perlustrazioni Sven ha trovato una bobina quasi nuova, di media grandezza (diametro circa 80cm per un’altezza di 54cm) veramente in buono stato! E’ stato un colpo di fulmine  e siccome non desiderava stravolgerla perché era proprio bella così com’era, mi ha proposto di restaurarla e trasformarla in un pratico tavolino mobile.

Il tavolo bobina di Sven

Inizia il lavoro !!!


La procedura di Sven
Sven sempre molto preciso suggerisce innanzitutto di procurarsi dei guanti da lavoro, degli occhiali per proteggere gli occhi e una mascherina. Con una pinza o un oggetto tipo cacciavite con cui poter far leva, estraete tutti i chiodi e le grappe infilati nel legno; questa sarà la prima cosa da fare! Se volete potete chiudere il foro della bobina con un pezzo di legno sagomato… Sven ha preferito lasciare l’oggetto nel suo aspetto originale!
Poi con una carta vetrata a grana grossa iniziate a levigare tutte le parti di cui si compone la bobina; insistete particolarmente sui bordi …deve diventare un oggetto d’uso quotidiano che terrete in casa contro cui ... "struffarvi"  per cui è meglio eliminare le probabili schegge appuntite che possono infilarsi nelle dita!
Passate di nuovo la carta vetrata ma stavolta quella a grana più fine per ottenere un oggetto “morbido” e piacevole al tatto. Spolveratelo bene per togliere ogni residuo, l’ideale  per una spolverata d’effetto  è un compressore ad aria compressa!


Ora arriva il momento di verniciare! Per la“sbiancatura del legno” Sven utilizza un prodotto professionale a base d’olio naturale, un effetto simile si può ottenere utilizzando anche un impregnante per legno bianco: il colore sarà più intenso ma lascerà comunque visibili le venature del legno. Una raccomandazione di gatto: acquistate solo prodotti all’acqua appartenenti a linee ecologiche, cerchiamo sempre di rispettare l’ambiente anche quando facciamo lavori di bricolage! Detto ciò io e Sven ci siamo armati di pennello e abbiamo passato l’olio sulla superficie.
Seguite le indicazioni sulla confezione e rispettate i tempi di asciugatura; fate tutto questo in un locale ben areato… la bobina si asciugherà più in fretta.


Una volta asciugata io e Sven siamo pronti per montare le ruote. Sven suggerisce ruote abbastanza grandi, da carrelli industriali, facili da reperire in nelle ferramenta. Rovesciate la bobina e segnate con una matita la posizione delle quattro ruote, poi con l’avvitatore avvitate le ruote .


E voilà !!! E’ venuto proprio un delizioso tavolino e anche Sven, giudice solitamente molto severo, stavolta ha miagolato di soddisfazione. Provate anche voi e se vi va, mandate a Sven qui la foto della vostra bobina!  ;-) 



Nessun commento:

Posta un commento